F.I.T.A
Home Biografia Commedie Libro Ultimo lavoro CuriositÓ Immagini
Locandine
La piazza
Lo termene lÓ cucciale
La commedia nostra
Come si gnente fusse
Eh, mica male eh!
Lo campanello de casa mia
Ruzza,ruzza,ruzzante
 
Lo campanello de casa mia
Autore:
Ottavio Sabatucci
Regista:
Alessandro Lucarelli

"Lo campanello de casa mia" (1989)

Franco Ŕ un autore di testi di una compagnia di teatro amatoriale; Ŕ alla ricerca disperata di un argomento da trattare nel nuovo lavoro che si accinge a scrivere. La crisi attuale dei valori spinge, in un primo momento, lo scrittore a rifugiarsi nel passato, ma, l'impatto immaginario tra il personaggio da creare e l'attore dilettante che lo dovrÓ interpretare lo fa desistere. La vicenda e i personaggi della Commedia prendono forma nel momento in cui l'autore lascia il "vago" per venire a contatto con la realtÓ di tutti i giorni: la sua casa diventa il palcoscenico e le persone che lo circondano gli attori. Franco vive con la moglie, due figli e i suoceri, conduce una vita tranquilla, fatta di compromessi silenziosi e di adattamenti. I propri genitori vivono con la sorella Mina, sposa non realizzata e senza prole, che Ŕ alla ricerca continua di un qualche cosa che, secondo lei, possa dare un senso alla vita. Mina trova un lavoro, costringe i genitori ad andare a vivere con la famiglia di Franco. Questo nuovo avvenimento, rompe i vecchi equilibri , fa saltare i compromessi e fa nascere nuovi problemi Giustina,la moglie di Franco, accetta questa nuova situazione soltanto quando riesce a trovare una speranza di trasformare quell'atto d'amore in un introito finanziario: presenta la domanda di assegno di assistenza e di accompagno alle autoritÓ competenti per i quattro genitori. Le richieste vengono respinte e gli anziani finiscono in una casa di riposo. In questo ambiente, anche se accogliente, i quattro nonni non trovano la serenitÓ necessaria per vivere gli ultimi giorni della loro vita. Durante la festa di Natale organizzata all'interno dell'istituto , la fanfara del paese suona vecchi motivi natalizi, tutti gli anziani sono presenti tranne Paolo, il padre di Franco; viene chiamato e invitato a partecipare alla festa. Un suonatore, per incoraggiare l'anziano, gli chiede quale musica preferisse ascoltare Il vecchio con filosofica rassegnazione risponde : "la musica del campanello di casa mia". La storia Ŕ ambientata a Caprarola in questo periodo storico. I quattro anziani ,di estrazione culturale diversa, manifestano tra loro, con i generi e le nuore dei comportamenti propri dell' etÓ ed evidenziano caratteristiche personali che attraverso gli atteggiamenti e le battute suscitano, spesso immediata ilaritÓ. Il problema degli anziani Ŕ sempre presente in ogni situazione, anche la pi¨ comica e costituisce il filo conduttore che pu˛ essere recepito dallo spettatore con pi¨ o meno risonanza comica o drammatica, secondo la sensibilitÓ, lo stato d'animo o la personale condizione sociale e culturale di chi assiste allo spettacolo. E' questo, forse, l'aspetto letterario pi¨ valido che pu˛ collocare l'opera teatrale anche al di fuori degli stretti confini dialettali.

ę 2006 Ottavio Sabatucci e-maile-mail